Cari Amici
come da raccomandazioni ricevute dalla Sede Centrale (https://www.cai.it/coronavirus...)  comunichiamo che nonostante le riaperture sul territorio di ieri 18 maggio, la nostra sede resterà ancora chiusa al pubblico per qualche settimana in attesa che si creino condizioni più favorevoli, nel ottica della tutela della salute pubblica e di quella dei fruitori delle attività sezionali.

Ci spiace non potervi ancora ospitare nella nostra sede e scambiare due chiacchiere tutti insieme, ma ricordiamo che i servizi per i Soci, anche se singolarmente e individualmente fruibili tramite il sistema myCai, siamo reperibili alla mail  <segreteria@caicanut.it>  oppure tramite i canali privati che già avete.

Speriamo di ricevere quanto prima un documentato "vademecum" riguardante le modalità da seguire per procedere alla corretta riapertura delle sedi, in modo uniforme, così da poter riprendere con le attività di gruppo e riprogrammare gli eventi anche per festeggiare il 75mo della nostra Sezione, che purtroppo fino a giugno abbiamo dovuto disdire e rimandare al prossimo anno

Teniamo duro, per ripartire in sicurezza!
Un caro saluto
Il Presidente e tutto il C.D.


Responsabilità e prudenza nella Fase 2 in montagna
Ieri si è tenuta la seconda conversazione in diretta Instagram tra l’alpinista Barmasse e il Presidente generale del Cai Torti: dai nostri comportamenti di adesso dipenderanno le prossime ulteriori aperture.
“Quello che dal 4 maggio è consentito praticare è un’attività sportiva o motoria individuale o insieme a una persona convivente, sempre nel rispetto di distanze e, in alcune regioni come Lombardia e Piemonte, con le mascherine. Il punto importante è che, in risposta al quesito della lettera che ho mandato i giorni scorsi al Presidente del Consiglio Conte, l’attività sportiva o motoria in questione  può essere praticata con l’unico limite territoriale della regione in cui ci si trova. Altro aspetto importante è che si potrà raggiungere la località nella quale praticarla con mezzi pubblici o mezzi propri”. Con queste parole il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti ha iniziato, ieri, la seconda conversazione in diretta Instagram con l’alpinista valdostano Hervé Barmasse.
Torti ha subito precisato: “attività motoria in montagna significa per molti escursionismo, ma attenzione: non andiamo a trascorrere una giornata in montagna, andiamo per il tempo necessario all’attività sportiva o motoria e poi torniamo a casa. Questa è la chiave di lettura corretta in questo momento relativamente a quello che è possibile fare sulle Terre alte nella cosiddetta Fase 2”.  
(continua ...)

Domenica 3 maggio 2020 era programmata la gita dell'Escursionismo Estivo che ci avrebbe portato al rifugio sul Monte Vaccaro nel Parco delle Orobie Bergamasche. La gita è sfumata per i ben noti motivi. Per mantenere vivo il ricordo di quanto avremmo visto aggiungiamo nel seguito alcune foto della località.



Si avvisa che in attuazione al nuovo decreto,  la Sede Resterà CHIUSA fino a nuove disposizioni e tutte le attività sono da intendersi sospese.
Per i rinnovi del tesseramento basta inviare una mail a  segreteria@caicantu.it  con i nominativi da rinnovare e la conferma di pagamento via bonifico all' Iban = IT 75 J 08430 51060 000000042302 - intestato CAI Cantù ASD Satispay,  cercando  "c.a.i. cantù a.s.d." ,   (le tariffe le trovate sul sito),  così noi procederemo all'inserimento e ad inviarvi la scheda di attestazione. Poi una volta rientrati alla normalità, potrete passare a ritirare il bollino.
Grazie a tutti per la collaborazione.
#forzalombardia  #forzaitalia  #maimollare

ESCURSIONISMO  ESTIVO
Stagione 2020

Sono aperte le iscrizioni alle gite.
INFORMAZIONI
in sede tutti i mercoledì e venerdì dalle ore 21:15
Tel. 031.705553
Email di riferimento: escursionismo@caicantu.it


IL C.A.I. Sezione di Cantù in collaborazione con

Organizza dal 12/09/2020 al 19/09/2020
Il trekking nel Parco Nazionale dell'Aspromonte
Il Sentiero dell'Inglese ... tra mare e monti
- PROGRAMMA -
Informazioni in sede tutti i mercoledì e venerdì dalle ore 21:15
Tel. 031.705553
Email di riferimento: segreteria@caicantu.it



C.A.I. Sezione di Cantù A.S.D.

L'UTILIZZO DELLE COMUNICAZIONI RADIO PER LA SICUREZZA IN AMBIENTE MONTANO
La Rete Radio Montana è un progetto nazionale che mira ad incrementare la sicurezza in montagna per mezzo delle comunicazioni radio. Attualmente proponiamo una frequenza radio di libero uso in banda PMR-446 (UHF), unificata a livello nazionale, impiegata per l'interscambio di informazioni di sicurezza tra più persone durante le attività outdoor. La potenzialità della rete è direttamente proporzionale al numero di utenti attivi contemporaneamente in un'area geograficamente ristretta.

RADIO  RETE  MONTANA


ASSICURAZIONE C.S.I.
Tesseramento 2019 - 2020

I NON SOCI CAI, quindi non coperti da assicurazione durante le attività INVERNALI, DEVONO essere tesserati CAI oppure CSI affinchè possano prendere parte alle uscite e godere di copertura INFORTUNI ed RC.
  Costo tessera base CSI : € 13.00.-   con durata annuale 01/09 - 31/08
Costo integrazione : € 8.50.-  (consigliata soprattutto a chi pratica lo sci alpino)
Fascicolo Informativo
Dettaglio
(Iscrizioni in sede C.A.I. Cantù)

GeoResQ è un servizio di geolocalizzazione e d’inoltro delle richieste di soccorso dedicato a tutti i frequentatori della montagna ed agli amanti degli sport all’aria aperta.

>>GeoResq< <